Torta ripiena di piselli e salame

12 maggio 2015 § Lascia un commento

Peas and Salami Pie

Peas and Salami Pie

I piselli fresci sono disponibili solo per un breve perieodo dell’anno ed è bene approfittarne perchè sono preziosi per la nostra salute, inoltre sono buonissimi anche cucinati in questa torta salata ripiena!

P.S. Lo stampo che ho usato misura 25 cm

Ingredienti

750 g di piselli freschi
100 g di salame tagliato a cubetti
50 g di bacon tagliato a cubetti
mezza cipolla media
1 cucchiaio di olio
100 g di farina di grano duro
200 g di farina 0
150 g di burro
acqua ghiacciata circa 50 ml
burro per imburrare lo stampo
2 uova
sale q.b.
pepe q.b. (facoltativo)

Soffriggere in una pentola capiente il bacon, dopo qualche minuto aggiungere la cipolla tritata e farla imbiondire a fuooco lento aggiungendo un pò d’acqua. Aggiungere i piselli freschi e lasciarli cuocere girando ogni tanto e aggiungendo un filo d’acqua per non farli attaccare alla pentola. Intanto preparare una pasta brisè (si può usare un mixer) mescolando 100 g di farina di grano duro, 200 g di farina 0, 150 g di burro, un pizzico di sale e 50ml circa di acqua ghiacciata. Se l’impasto fosse secco si può aggiungere altra acqua. Lavorare gli ingredienti fino a d ottendere un impasto omogeneo e liscio. Dividere in due l’impasto, stendere con un matterello la pasta dino a raggiungere il diametro dello stampo. Imburrare lo stampo e foderarlo con la sfoglia di pasta brisè, farcirlo di piselli cotti, cubetti di salame e due uova sbattute, condire con sale e se si vuole anche pepe, coprire con l’altro disco di pasta brisè ed infornare a 180°C per circa 40 minuti. Servire tiepida.

Peas and Salami Pie

Peas and Salami Pie

Tortino di alici

19 marzo 2014 § 1 Commento

_MG_5106tortino di alici  Ho sentito amici parlare di questa ricetta, ma non la conoscevo, devo ringraziarli perchè è un piatto sano e leggero, ha un sapore molto mediterraneo ed è buonissimo servito tiepido.

Ingredienti

500gr.di alici
250 gr. di mollica di pane
un grosso pugno di capperi di sicilia
6 olive di gaeta
una manciata di pinoli
pangrattato
origano
sale
olio extravergine d’oliva
succo di limone
teglia di cm 18
carta da forno

Pulire e spinare le alici (per questa ricetta servono alici piuttosto grosse) disporle ordinatamente nella teglia unta oppure ricoperta di carta da forno, con la pelle rivolta verso il basso. Spugnare il pane casereccio e strizzarlo bene. Sciacquare bene i capperi e disossare le olive. Fare un trito fine di olive e capperi. Aggiungere il pane ben strizzato e tritare anche questo con le olive ed i capperi, quando il composto è amalgamato aggiungere 3 cucchiai di olio, sale ed origano. Tostare in una padella calda i pinoli e aggiungerli al trito. Infine aggiungere il succo di mezzo limone. Stendere questo composto a base di pane sulle alici e ricoprire con altre alici pulite e diliscate, ma questa volta diponete le alici con la pelle rivolta verso l’alto. Cospargete con un filo d’olio e spolverate con pangrattato e origano. Infornate a 200°C per mezz’ora. Servire tiepido.

tortino di alici2

Un pranzo mediterraneo

26 febbraio 2014 § Lascia un commento

bottarga e carciofi

Spaghetti alla Bottarga

Ingredienti per 4 persone:
350  gr. di spaghetti
olio extra vergine d’oliva
bottarga di tonno grattuggiata (4 cucchiai)
aglio
prezzemolo
sale q.b.

Soffriggere l’aglio nell’olio veocemente e spegnere il fuoco. Far bollire abbondante acqua salata. Tritare finemente il prezzemolo. Quando la pasta risulta al dente scolarla e mantecarla in padella con l’aglio e l’olio a fuoco vivace. Finita la mantecatura spegnere il fuoco ed aggiungere la bottarga ed il prezzemolo tritato. Mantecare bene un’ultima volta e servire.

Carciofi all’aglio e prezzemolo

ingredienti per 4 persone
8 o 10 carciofi
2 grossi spicchi d’aglio
un mazzetto abbondante di prezzemolo
sale q.b.
olio extravergine d’oliva q.b.
1/2 limone.

Pulire i carciofi e dividerli in 4, immergerli in acqua resa acidula con il succo di mezzo limone. Intanto, in una padella, soffriggere l’aglio tritato nell’olio, aggoingere i carciofi e coprire lasciando cuocere e verificando se aggiungere acqua per favorire la cottura. Lasciar cuocere finchè i carciofi non saranno morbidi e il sughetto addensato. Spegnere il fuoco, cospargere di prezzemolo tritato, regolare di sale e servire.

Pastacresciute dolci all’uvetta

farina 00 q.b.
200 ml di acqua
50 ml di latte
15 gr. di lievito di birra
un cucchiaio di zucchero
50 gr. di uvetta sultanina ammorbidita in un liquore tipo grappa o strega
zucchero semolato per guarnire
olio per friggere

Sciogliere il lievito di birra nel latte, porre il liquido in una capiente ciotola, aggiungere l’acqua e mescolare la farina pian piano in modo da ottenere una pastella molto morbida (molto di più di un normale impasto). Aggiungere lo zucchero e far lievitare in un luogo caldo per un’ora. Terminata la lievitazione aggiungere l’uvetta. Scaldare l’olio e quando è a temperatura di frittura immergere l’impasto a cucchiaiate. Friggere le pastacresciute finchè non assumono un colore abbastanza deciso (in modo che dentro risultino cotte bene) scolarle e ancora tiepide passarle nello zucchero. Servire ben calde.

pastacresciute

Babbà napoletano semplicissimo

25 luglio 2013 § Lascia un commento

babbà  Con questa ricetta è facilissimo fare un’ottimo babbà come quello comprato in pasticceria. La ricetta è tratta dal libro “Sapori di casa nostra” di Gianny De Bury.

Ingredienti:

200 gr. di farina
1 cucchiaio di zucchero
4 uova (2 intere e 2 tuorli)
1 tazzina da caffè di olio
25 gr. (1 cubetto) di lievito di birra,
rhum,
un pizzico di sale

In una bastardella mescolate il lievito sciolto un una mezza tazzina da caffè di acqua tiepida, l’olio, 2 uova intere e due tuorli d’uovo, un cucchiaio di zucchero ed un pizzico si sale. Mescolando delicatamente aggiungere la farina. Impastare bene, potete usare anche un mixer, io ho usato uno sbattitore con le fruste per gli impasti. Vedrete che l’impasto diventa molto coeso e si stacca dalle fruste facilmente, a questo punto metterlo nel ruoto da babbà e aspettate che cresca fino a raggiungere il bordo della teglia. Infornare per mezz’ora a 180°C. Infine preparare uno sciroppo facendo bollire per qualche minuto acqua (300 ml) e zucchero(120 gr.)  e quando si è intiepidito aggiungere il rhum. Bagnare il babbà con questo sciroppo al rhum e servire.

Zuppa di miglio, piselli e lupini

15 maggio 2013 § Lascia un commento

miglio blog   Ho letto che il miglio è un cereale molto salutare, rende il sangue alcalino e quindi difende l’organismo dai tumori…Siamo in primavera ed i piselli freschi sono il legume migliore della stagione, il sapore di questo abbinamento con i lupini o le telline (che questa volta non ho trovato…) è ottimo.

Ingredienti per 2:

1/2 cipolla piccola (40 gr.)150 gr. di piselli freschi sgusciati250 gr. di lupini o telline 100 gr. di miglio (140 ml. circa)olio, sale q.b.

Soffriggere la cipolla in 3 cucchiai d’olio, farla imbiondire. Aggiungere i piselli freschi coprirli d’acqua e farli cuocere. A parte in una padella scaldare a fuoco vivo 1 cucchiaio d’olio e i frutti di mare, aspettare qualche minuto che si aprano e quando si sono aperte tutte spegnere il fuoco. Quando i piselli risultano cotti aggiungere il miglio con 250 ml di acqua. Aggiungere un pizzico di sale. Cuocere il miglio per 15 minuti, a fine cottura aggiungere i frutti di mare ed il sugo che si trova nella padella e mescolare per un altro minuto. Regolare di sale e se piace aggiungere del pepe.

Pastacresciute al glicine

1 aprile 2012 § 2 commenti

Oggi in giardino era pieno di fiori di glicine, ricordo che da piccola per gioco con altri bambini li  mangiavamo. La ricetta la devo ad una mia amica di studi universitari, è effettivamente bella da vedere, ma anche buona.

Ingredienti per 4 persone:

250 ml di acqua
4/5 fiori di glicine
un pizzico di sale
1/2 pezzetto di lievito di birra (12 gr. circa)
farina 0 q.b.
olio per friggere

Mettere l’acqua in una ciotola grande con il lievito ed un pizzico di sale, con la punta delle dita far sciogliere bene il lievito, aggiungere la farina man mano fino a formare una pastella morbida e liscia, lavorate bene l’impasto nella ciotola per amalgamare il tutto. Lasciate riposare mezz’ora circa coprendo la ciotola e tenendola al caldo ed al buio, qui si usa avvolgere tutto in una coperta e aspettare….(come ai tempi delle nostre nonne…).
Nel frattempo pulire bene il glicine e staccare i vari fiorellini. Quando l’impasto sarà lievitato (1/2 ora dovrebbe bastare) spolverizzarlo di glicine, prenderne a cucchiaiate, avendo cura di bagnare il cucchiaio per non far attaccare l’impasto, e tuffarle nell’olio caldo.
Servire le pastacresciute al glicine calde e spolverate di sale.

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Primavera su Camera Conquista.