Biscotti al limone e pistacchio

25 luglio 2014 § Lascia un commento

biscotti  Più che biscotti sembrano pasticcini e, devo dire, sono ottimi anche per il thè, basta poco a farli…ecco la ricetta:

Ingredienti:

120 gr di zucchero
270 gr di farina
1 uovo
100 gr di burro
25 ml di succo di limone
la buccia grattuggiata di un limone
40 gr. di farina di pistacchio (possibilmente di Bronte)
un cucchiaino di lievito in polvere per dolci
Zucchero semolato e zucchero a velo per spolverare

Unire lo zucchero alla buccia di limone grattuggiata, aggiungere la farina ed il burro ammorbidito, cominciare ad amalgamare questi ingredienti, aggiungere l’uovo e continuando ad amalgamare aggiungere il succo di limone, la farina di pistacchio ed infine il cucchiaino di lievito in polvere. Far riposare l’impasto al fresco per mezz’ora. Formare delle piccole palline di impasto con le mani schiacciarle su un lato nello zucchero semolato infine adagiarle a distanza regolare su una teglia ricoperta di carta da forno. Cuocere in forno per 10-15 minuti a 180°C. Io ho notato che appena sono cotti si sparge dal forno un odore di limone, è accaduto numerose volte che quando comincio a sentire questo profumo sono cotti! Mettere i biscotti a raffreddare e alla fine cospargerli di zucchero a velo!

 

biscotti2

Annunci

Tortino di alici

19 marzo 2014 § 1 Commento

_MG_5106tortino di alici  Ho sentito amici parlare di questa ricetta, ma non la conoscevo, devo ringraziarli perchè è un piatto sano e leggero, ha un sapore molto mediterraneo ed è buonissimo servito tiepido.

Ingredienti

500gr.di alici
250 gr. di mollica di pane
un grosso pugno di capperi di sicilia
6 olive di gaeta
una manciata di pinoli
pangrattato
origano
sale
olio extravergine d’oliva
succo di limone
teglia di cm 18
carta da forno

Pulire e spinare le alici (per questa ricetta servono alici piuttosto grosse) disporle ordinatamente nella teglia unta oppure ricoperta di carta da forno, con la pelle rivolta verso il basso. Spugnare il pane casereccio e strizzarlo bene. Sciacquare bene i capperi e disossare le olive. Fare un trito fine di olive e capperi. Aggiungere il pane ben strizzato e tritare anche questo con le olive ed i capperi, quando il composto è amalgamato aggiungere 3 cucchiai di olio, sale ed origano. Tostare in una padella calda i pinoli e aggiungerli al trito. Infine aggiungere il succo di mezzo limone. Stendere questo composto a base di pane sulle alici e ricoprire con altre alici pulite e diliscate, ma questa volta diponete le alici con la pelle rivolta verso l’alto. Cospargete con un filo d’olio e spolverate con pangrattato e origano. Infornate a 200°C per mezz’ora. Servire tiepido.

tortino di alici2

Spaghetti alle uova di riccio

21 luglio 2013 § 2 commenti

spaghetti blog  La prima volta che ho assaggiato gli spaghetti alle uova di riccio era in Sicilia, ben 18 anni fa. Quest’estate sono tornata in Sicilia e precisamente sull’isola di Favignana: un posto incantevole dove il mare è color turchese come in un atollo tropicale ed emana un forte profumo, lo stesso delle poseidonie dei ricci che crescono a pochi metri di profondità dalla costa. Una mattina ho incontrato un bambino di otto anni che si immergeva a raccogliere il suo mucchio di ricci mentre il padre lo aspettava a riva, ho immaginato che portasse il suo raccolto alla madre che stava a casa pronta per cucinare quella bontà, proprio come avrebbe fatto un suo coetaneo dell’entroterra andando nell’orto di casa a raccogliere i pomodori per la madre.

La fatica di estrarre le uova viene ricompensata dalla semplicità e rapidità con cui si cucina questo piatto, il tempo da calcolare è solo quello della cottura della pasta…

Ingredienti per 2 persone:

14 ricci femmina di dimensioni medio grandi
180 gr. di spaghetti
un piccolo spicchio d’aglio
olio extravergine d’oliva delicato q.b.
sale q.b.

Pulire i ricci di mare tagliando via la parte inferiore che è quella dove si trova la bocca del riccio, una volta tolta questa parte svuotare il riccio della sua acqua e delle interiora, e estrarre le uova arancioni/rosse con un cucchiaino. Mettere da parte tutte le uova in una piccola ciotola. Far bollire abbondante acqua salata per gli spaghetti.  In una larga padella far soffriggere poco un piccolo spicchio d’aglio con abbondante olio extravergine d’oliva. Cuocere gli spaghetti e quando risultano al dente scolarli e mantecarli nella padella con l’aglio e l’olio a fuoco vivo per un minuto o meno. Spegnere il fuoco e aggiungere le uova di riccio, mantecare ulteriormente sempre a fuoco spento. Se necessario regolare di sale (ma meglio sarebbe evitare ulteriore aggiunta di sale dato che gli spaghetti sono già stati cotti in acqua salata) e non aggiungere nient’altro. Secondo me sono ottimi senza prezzemolo o altro!

uova blog

Pasta al pesto di pistacchio e pomodori secchi

9 giugno 2013 § Lascia un commento

IMG_8316nlog La ricetta di questo piatto semplice e buono è ispirata da una chiacchierata che ho fatto ieri con la mia amica Celeste autrice del blog “Le ricette di Nonna Celeste” che consiglio di visitare.

Ingredienti per 6 persone:

100 gr. di pistacchi di Bronte15 pinoli15 pomodori secchiqualche foglia di menta fresca500 gr. di spaghettiolio, aglio, sale q.b.

Pestare i pistacchi e i pinoli aggiungendo dell’olio extra vergine d’oliva dagli aromi fruttati. Potete farlo al mortaio o più semplicemente aiutandovi con il frullatore ad immersione.

A parte tagliare a listarelle sottilissime i pomodori secchi. Far bollire gli spaghetti in abbondante acqua salata.

In una padella ampia soffriggere uno spicchio d’aglio a pezzi, poi aggiungere i pomodori secchi e un filo d’acqua. Continuare a cuocere per qualche minuto, aggiungendo poca acqua alla volta se si dovesse seccare del tutto (i pomodori non dovrebbero soffriggere per evitare di bruciarli).

Scolare la pasta e saltarla in padella col sugo a fuoco molto forte per qualche minuto aggiungendo man mano un po’ di acqua di cottura della pasta. Togliere la padella dal fuoco, aggiungere il pesto di pistacchi e mescolare. Servire se preferite aggiungendo qualche foglia di menta.

Sicilia

13 settembre 2012 § Lascia un commento

Meravigliosa Sicilia, con le squisite granite di pistacchio di Bronte, di mandorle, di Gelso. Bello tornare a casa con tanti ricordi di profumi, sapori, colori intensi come più non si può immaginare….

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Sicilia su Camera Conquista.