Torta di mele

7 marzo 2013 § 1 Commento

torta blog

Questa torta di mele è semplicissima e molto adatta ai bambini. I pezzettini di mela si fondono nell’impasto, resta un poco umida, ed è anche ottima a colazione.

Ingredienti:

3 mele golden di grandezza media200 gr. di farina 100 gr. di zucchero50 gr. di burro 1 bicchiere (circa 125 ml) di latte3 uova1 arancia bio1 limone bio16 gr. (1 bustina) di lievito per dolci

Grattuggiare la buccia dell’arancia poi ricavarne il succo e metterlo in una ciotola capiente. Tagliare a cubetti piccoli le mele e immergerle nel succo d’arancia. Preparare l’impasto sbattendo le uova con lo zucchero, unire la farina, le bucce grattuggiate di arancia e limone ed infine il burro sciolto in mezzo bicchiere di latte tiepido. Mescolare bene per un quarto d’ora. Infine versare il restante latte ed il lievito setacciato. Mescolando ancora separare i cubetti di mela dal succo d’arancia e aggiungerli all’impasto. Imburrare e infarinare una teglia di 24 cm. di diametro e versarvi l’impasto. Infornare a 180°C per 20 minuti, fare la prova con lo stuzzicadenti per verificare la cottura prima di sfornare la torta.

Annunci

Struffoli di Natale

24 dicembre 2012 § Lascia un commento

  • struffoli blog

Questa è la mia ricetta di famiglia.

3 uova
50 gr. di burro
1 bicchierino di anice (circa 30 ml)
100 gr di zucchero vanigliato
un pizzico di bicarbonato
una buccia d’arancia grattuggiata
una buccia di limone grattuggiato
succo di un’arancia
farina q.b.
500 gr. di miele
10 o 15 cucchiai di zucchero
confettini bianchi e colorati per decorare.
canditi tagliati a cubetti
olio per friggere

In una scodella ampia sbattere le uova ed unirle all’anice, al succo d’arancia e alle bucce degli agrumi grattugiate. Unire lo zucchero, il burro fuso. Infine versare pian piano la farina col pizzico di bicarbonato, mescolare l’impasto finché non diventa piuttosto sodo. Traferire l’impasto su una spianatoia e lavorarlo ancora aggiungendo se necessario un altro po di farina. Alla fine dovrete ottenere un impasto sferico liscio che lascerete a riposare per mezz’ora sotto un panno, in un luogo fresco. Tagliare l’impasto in 3 o 4 pezzi. Col matterello appiattire ognuno di questi pezzi d’impasto fino a mezzo centimetro circa di spessore, tagliare tante striscioline di mezzo centimetro circa. Arrotolare leggermente ogni strisciolina e tagliarla in piccoli pezzettini,struffoli, aggiungere man mano un velo di farina per non farli attaccare. Friggerli in olio bollente e metterli a scolare su un foglio di carta assorbente. Per decorarli far caramellare 4 o 5 cucchiai di zucchero in una pentola alta e capiente, quando si è formato il caramello versare gli struffoli e girare velocemente, sempre girando versare il miele.. (qui ci vuole un aiuto esterno perché non bisogna smettere di girare) e poco dopo versare i vuberri di canditi. Versare tutto su un piatto da portata e decorare con i conferrini colorati o come vi piace.

Buon Natale a tutti!

Stelline ricotta e zafferano

17 ottobre 2012 § 1 Commento

Questo dolce a base di ricotta è tipicamente una torta, direi molto adatta alla merenda dei bambini, ho voluto dargli la forma di stelline anche per sperimentare una forma natalizia…ormai Natale si avvicina! 😉

Ingredienti:

300 gr di farina
50 gr di burro
3 uova
300 gr di zucchero
300 gr di ricotta
una bustina di lievito per dolci
una dose di zafferano q.b.
una tazzina (circa 20 ml) di latte

Montare le uova intere con lo zucchero finchè il composto risulterà ben spumoso. A parte mescolare la farina con il lievito setacciato con un colino. Unire i due composti ed aggiungere la ricotta, il burro sciolto e mescolare tutto con le fruste. Alla fine aggiungere lo zafferano sciolto nella tazzina di latte. Mescolare bene finché il tutto non risulti omogeneo. E’ un composto abbastanza compatto e cremoso. Distribuirlo in stampini da muffin o in una teglia con bordo a cerniera del diametro di 27 cm. Infornare a 180°C per mezz’ora circa, nel caso dei muffin controllare i tempi di cottura ad occhio poiché cuociono prima.

Ai bimbi piaceranno molto spolverizzati di zucchero a velo!

Crepes dolci alla marmellata di zucca

30 settembre 2012 § 1 Commento

E finalmente giunse l’autunno. Spero che queste originali crepes vi piacciano….

Per le Crepes:

180gr. di farina
50 gr. di burro
300 gr. di latte intero
due uova medie
un pizzico di zucchero

In una ciotola setacciare la farina con lo zucchero, versare metà del latte e metà del burro fuso. Mescolate con un cucchiaio di legno, incorporate prima un uovo alla volta poi il latte rimasto. Far riposare la pastella per un ora in un luogo fresco. Per cuocere le crepes si può usare una padella antiaderente di 20 cm, cospargerla con un pizzico di burro e versare la pastella, tanta quanta ne serve a velare il fondo. Quando la pastella si è rappresa rigirarla e completare la cottura. Se si usa una crepiera di ghisa non c’è bisogno del burro, si può versare la pastella direttamente sulla crepiera ben calda.

 
Per la confettura di Zucca al cardamomo:

1 kg. di polpa di zucca
800 gr. di zucchero
1 limone bio
5-6 semi di cardamomo

Tagliare la zucca a cubetti, in una casseruola unire ai cubetti di zucca 2 bicchieri d’acqua, un pezzo di buccia di limone, lo zucchero ed il cardamomo. Cuocere a fiamma bassa mescolando spesso finché lo zucchero non risulterà sciolto. Proseguire la cottura per 30-40 minuti. Appena terminata la cottura, trasferire la marmellata ancora bollente nei barattoli per le conserve, chiuderli bene e capovolgerli a testa in giù per 15 minuti, questa operazione aiuta a sterilizzare i barattoli in prossimità del tappo e a conservare meglio la marmellata.

 

 

Profiteroles al limone

12 agosto 2012 § Lascia un commento

E’ un dolce che andava molto di moda anni fa, oggi lo vedo poco in giro…eppure è buonissimo soprattutto se fatto con i limoni che si producono in Italia. Qui vi propongo la mia ricetta con una crema “delizia limone” che non prevede l’utilizzo di uova.  I bignè li ho comprati già fatti poiché il forte caldo mi impedisce di utilizzare il forno…

Ingredienti per i bignè

100 gr di bignè già pronti
2 albumi
100 gr di zucchero
200 gr di panna da montare
scorza grattuggiata di un limone

Montare la panna e aggiungere la scorza di limone grattuggiata.Preparare la farcitura montando a neve ferma gli albumi, unite lo zucchero e mescolando dall’alto verdo il basso unire la panna montata. Tagliare tutti i bignè e farcirli.

Crema delizia al limone

1/2 litro di latte
buccia di un limone tagliata sottile
100 gr. di farina 00
100 gr. di zucchero
1 bustina di vanillina
125 ml. di panna fresca da montare

Porre le bucce di limone nel latte, e mettere sul fuoco, spegnere appena bolle. In un’altra pentola mescolare la farina più un terzo del latte e formare una cremina, passarla per un colino e infine aggiungere il restante latte. Unire lo zucchero e mettere tutto sul fuoco, al primo segno di addensamento spegnere e far raffreddare il composto, quando e’ freddo unire la panna da dolci liquida (non montata).
Alla fine immergere ogni bignè farcito in questa crema al limone e metterlo su di un piatto da portata. Decorare con zest di limone e servire ben freddo dopo qualche ora di riposo in frigorifero.

Torta ricotta e pere

27 luglio 2012 § 2 commenti

La ricetta è una mia versione semplificata della buonissima torta ricotta e pere che fu inventata anni fa dalla pasticceria Gabriele di Vico Equense sulla costiera sorrentina. Spero vi piaccia e se passate in costiera sorrentina o amalfitana non dimenticate di assaggiare questo dolce squisito fatto con la ricotta fresca dei monti lattari e con tutta la maestria dei pasticcieri locali.

Per il pan di spagna:
4uova
200 gr. di zucchero
180 gr. di farina
1/2 bustina di pane angeli
il succo di 1/2 limone
la buccia grattuggiata di un limone

Sbattere le uova con lo zucchero finchè il composto non risulta simile ad uno zabaglione, aggiungere la farina e mescolare bene per evitare grumi. Aggiungere il lievito setacciandolo con il colino, infine il succo e la buccia di limone. Mescolare ulteriormente finchè il composto non risulta omogeneo. Imburrare una teglia (del diametro di 25 cm) ed infornare a 150°C per circa 30 minuti.

Per la crema ricotta e pere:
una confezione di 450 gr. di pere sciroppate
380 gr. di ricotta freschissima
80 gr. di zucchero
un pizzico di sale

Tritare in piccoli pezzetti le pere sciroppate e tenere 50 ml di sciroppo da parte. Setacciare la ricotta con lo zucchero, aggiungere i 50 ml di sciroppo e far riposare il composto per 1/2 ora al fresco. Unire i pezzetti di pere alla crema di ricotta, aggiungere un pizzico di sale. Dividere in due fette il pan di spagna, bagnarlo con dello sciroppo di pera diluito con un pò d’acqua, o se preferite con uno sciroppo di liquore alla pera williams diluito con acqua e zucchero. Farcire il pan di Spagna con la crema alla ricotta  e pere, spolverizzare di zucchero a velo prima di servire.

Cialde Abruzzesi

28 giugno 2012 § 4 commenti

La scorsa settimana sono stata 3 giorni in Abruzzo, è un posto bellissimo, le persone vivono nel parco in armonia con la natura, si possono vedere i cervi che all’imbrunire scendono in riva al lago di Barrea per mangiare e bere, i piccoli cerbiatti che seguino le loro madri, i daini…

Credo che in passato l’Abruzzo sia stato un luogo difficile in cui vivere, senza le comodità moderne la vita doveva essere faticosa. Mi immagino le donne riunite davanti al caminetto d’inverno a cucinare le cialde per darle ai bambini…

A Pescasseroli ho comprato anch’io un “ferro” per fare le cialde, l’anziano negoziante che me lo ha venduto mi ha detto che non è un articolo per turisti, in genere si vende alle persone del luogo. Dunque questa tradizione è ancora viva ed infatti le cialde si vendono (queste sì ai turisti) in gran quantità nei negozi abruzzesi.

Ecco la ricetta :

Ingredienti
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di olio
buccia di limone grattugiata
farina q.b.

Bisogna mescolare l’uovo con l’olio, lo zucchero e la buccia di limone, infine aggiungere tanta farina quanto basta ad ottenere un impasto morbido ma consistente. Infine basta versare un cucchiaino abbondante di questo impasto al centro del ferro per le cialde già rovente, chiuderlo e aspettare circa 30 secondi. Proseguire fino ad esaurimento dell’impasto.

Una mia variante consiste nel sostituire parte della farina con farina di castagne, la cialda avrà un colore più scuro ed un sapore più intenso che a me piace molto!

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Dolci su Camera Conquista.