Insalata di farro con pesto e pomodori

31 luglio 2012 § Lascia un commento

Sempre meno in vena di cucinare per il forte caldo che c’è in questi giorni, la ricetta che presento qui non è proprio una novità, mi piace e trovo che sia nutriente, infine è anche un’ottima ricetta vegana! Ogni tanto faremmo bene a limitare le proteine animali anche perché ne mangiamo tante e perché sfamare milioni di animali non fa bene al nostro pianeta, mangiare frutta e verdura è molto più ecologico oltre che salutare. Niente paura non sarò vegana, ma sono convinta che la dieta mediterranea sia tra le più salutari al mondo e dunque cerchiamo di reinterpretarla e riproporla.

Ingredienti per 2:

120 gr di farro
250 gr di pomodori freschi
3 cucchiai di pesto
sale q.b.

Sciacquare il farro e farlo bollire per 30 minuti, scolarlo e lasciarlo intiepidire. Tagliare a cubetti i pomodori. Aggiungere tre cucchiai di pesto al farro e mescolare bene, aggiungere i pomodori e regolare di sale.

P.S. Non aggiungo olio, quest’ultimo ingrediente è già contenuto nel pesto ed è meglio limitarlo.

 

 

 

Annunci

Torta ricotta e pere

27 luglio 2012 § 2 commenti

La ricetta è una mia versione semplificata della buonissima torta ricotta e pere che fu inventata anni fa dalla pasticceria Gabriele di Vico Equense sulla costiera sorrentina. Spero vi piaccia e se passate in costiera sorrentina o amalfitana non dimenticate di assaggiare questo dolce squisito fatto con la ricotta fresca dei monti lattari e con tutta la maestria dei pasticcieri locali.

Per il pan di spagna:
4uova
200 gr. di zucchero
180 gr. di farina
1/2 bustina di pane angeli
il succo di 1/2 limone
la buccia grattuggiata di un limone

Sbattere le uova con lo zucchero finchè il composto non risulta simile ad uno zabaglione, aggiungere la farina e mescolare bene per evitare grumi. Aggiungere il lievito setacciandolo con il colino, infine il succo e la buccia di limone. Mescolare ulteriormente finchè il composto non risulta omogeneo. Imburrare una teglia (del diametro di 25 cm) ed infornare a 150°C per circa 30 minuti.

Per la crema ricotta e pere:
una confezione di 450 gr. di pere sciroppate
380 gr. di ricotta freschissima
80 gr. di zucchero
un pizzico di sale

Tritare in piccoli pezzetti le pere sciroppate e tenere 50 ml di sciroppo da parte. Setacciare la ricotta con lo zucchero, aggiungere i 50 ml di sciroppo e far riposare il composto per 1/2 ora al fresco. Unire i pezzetti di pere alla crema di ricotta, aggiungere un pizzico di sale. Dividere in due fette il pan di spagna, bagnarlo con dello sciroppo di pera diluito con un pò d’acqua, o se preferite con uno sciroppo di liquore alla pera williams diluito con acqua e zucchero. Farcire il pan di Spagna con la crema alla ricotta  e pere, spolverizzare di zucchero a velo prima di servire.

Finger food: Bruschette olive e peperoni

18 luglio 2012 § Lascia un commento

Ebbene si, con questo caldo non è un piacere mettersi ai fornelli o accendere il forno, ho fatto queste bruschette anche perchè sono belle da guardare con i colori sgargianti dei peperoni sul nero del patè d’olive. Penso che possano essere un’idea per un antipasto fresco, o una portata da buffet estivo… La ricetta non serve, offenderei l’intelligenza di chi mi legge! Ma prometto che presto tornerò ai fornelli con qualcosa di più impegnativo, come si dice…”stay tuned”…;-)

Finger food: Mozzarella e pesto

5 luglio 2012 § Lascia un commento

Oggi preparo questa ricetta ottima come antipato o finger food in queste calde giornate estive.

per il Pesto trapanese:
olio extravergine d’oliva
un mazzetto di basilico
uno spicchio (piccolissimo) d’aglio
50 gr di mandorle
25 gr di pinoli
150 gr di pomodori maturi (meglio se pachino)
sale q.b.
Secondo la tradizione, tutti gli ingredienti del pesto dovrebbero essere pestati in un mortaio,  ma andrà benissimo anche un mixer, anzi io uso un ottimo minipimer. Ho aggiunto pochissimo aglio ed non ho aggiunto il pecorino perchè ho voluto rendere questo pesto più dolce, in modo che il sapore non coprisse la delicatezza della mozzarella di bufala. A questo proposito ho anche usato un olio d’oliva del beneventano dal sapore fruttato e delicatissimo che non ha nulla da invidiare ai migliori olii toscani.

La preparazione del finger food in foto può essere variata a piacimento, basta usare la fantasia, andrà benissimo anche una piccola bruschetta al posto del contenitore di plastica.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per luglio, 2012 su Camera Conquista.